Galleria foto

test

Galleria foto

Accesso all'area riservata

  1. Prima registrazione

    Nome e Cognome
    Indirizzo e-mail
    Password
    Ripeti password
  2. Hai dimenticato la password?
    Scrivi qui sotto il tuo indirizzo e-mail e clicca su Invia.

NEWSLETTER :: Registrazione

  1. Nome e Cognome
    Indirizzo e-mail
    Ente/Azienda
    Telefono
  2. Ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 del Codice in materia di protezione dei dati personali, ANCD garantisce il rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati a carattere personale.

    I dati personali saranno utilizzati esclusivamente per lo svolgimento delle attività di relazione con l'Utente registrato e non saranno ceduti a terzi.

    In ogni momento è possibile rinunciare a ricevere la Newsletter di ANCD o chiedere la cancellazione, la modifica o l'aggiornamento dei dati personali, inviando una e-mail all'indirizzo ancd@ancd.it oppure cliccando sul link di rimozione automatica presente nelle singole comunicazioni.

22-07-2010 - CONAI: variazione del Contributo Ambientale per gli imballaggi in vetro

Il Consiglio di Amministrazione del Conai, su proposta di CO.RE.VE. (Consorzio Recupero Vetro) ha deliberato la variazione del contributo ambientale sugli imballaggi in vetro a partire dal 1 gennaio 2011. A decorrere da tale data il contributo passerà dagli attuali 15, 82 Euro/ton a 17, 82 Euro/ton. L’aumento richiesto è dovuto principalmente al contesto di crisi economica generale, che ha avuto forti ripercussioni sull’intero sistema Conai - Consorzi. In particolare la filiera del vetro ha visto una contrazione dei ricavi da Contributo Ambientale Conai per effetto della riduzione degli imballaggi immessi sul mercato (pari al 3,5%) ed un contestuale aumento dei costi a causa dei maggiori quantitativi da avviare a riciclo provenienti da raccolta differenziata (cresciuti del 14%).L’andamento della raccolta differenziata degli imballaggi in vetro è stato infatti superiore alle aspettative, anche in un anno difficile come il 2009 e ha comportato inevitabilmente maggiori costi per il Consorzio. La crescita, secondo il piano previsionale elaborato dal Coreve, proseguirà almeno fino al 2013, quando i quantitativi gestiti dal Consorzio si stima passeranno dalle attuali 1.084.000 tonnellate a 1.400.000 tonnellate. Da rilevare che l’incremento della raccolta, localizzato in buona parte nelle regioni del Sud, non è stato tuttavia accompagnato da un miglioramento qualitativo. Il vetro raccolto ha necessitato quindi di ulteriori trattamenti presso centri ubicati in altre regioni dove storicamente l’industria del riciclo del vetro è presente con impianti più tecnologicamente avanzati. Una situazione che ha generato ulteriori costi di logistica.

Galleria video

Ballarò / Liberalizzazioni (1)

Galleria foto

X Rapp. Legislazione
Nunzio Bibbò
“Noi Credevamo”
Iniziativa ADM